Ultrasuoni

Lavatrici ad ultrasuoni per metalli

Il lavaggio con ultrasuoni e detergenti

venerdì 13 agosto 2010 3.27 ex Blog su SPLINDER

La nostra tecnologia non ha limiti e nella sua continua applicazione futuristica supera ogni altra innovazione, nel lavaggio come nella finitura superficiale dei metalli.
L’uso delle lavatrici ad ultrasuoni è consigliato per pulire grosse parti in metallo forate e lappate, per sgrassare parti metalliche di componenti per idraulica e termotecnica (valvole, bruciatori, iniettori), piccole torniture e ingranaggi, cuscinetti a sfere, per pulire in pochi minuti gli stampi per pressofusione e per iniezione polimeri, per decapare i particolari più delicati della meccanica di micro-precisione e della elettronica (microchip, condensatori, filtri induttivi su microscheda).

Impianto Ultrasuoni 3 VS 110   Lavatrici AC 70 Litri
Il lavaggio ad ultrasuoni è egualmente efficace per la pulitura di metalli, di vetro e pietre preziose come di ceramica e articoli in plastica, e rappresenta il sistema più energico, rapido ed economico per rimuovere olio, grasso, acqua chimica, grafite, ruggine, calcare, trucioli, ruggine, limatura, sfridi di lavorazione, carbinizzazioni ad alta temperatura e polvere dalle superfici più irregolari e non omogenee. Per questi motivi il nostro conosciuto sistema di lavaggio ad ultrasuoni risulta importante sia in fase di produzione che in fase di manutenzione, all’interno di ogni azienda, laboratorio e centro di ricerca e qualità del prodotto finito.
Ma per spiegare il lavaggio ad ultrasuoni e come funzionano le lavatrici ad ultrasuoni è necessario spiegare che cosa sono gli ultrasuoni.
Onde ultrasonore
Gli ultrasuoni sono onde elastiche vibrazionali di tipo meccanico molecolare con frequenza compresa, nel settore del lavaggio metalli, tra 20 kHz e 10 MHZ.
Le onde ultrasonore sono generate usando le proprietà piezoelettriche di alcuni materiali specifici. Queste proprietà consistono nella capacità di questi materiali di contrarsi ed espandersi quando sottoposti alla azione di un campo elettrico alternato ad alta frequenza. Se il campo elettrico alternato possiede una idonea frequenza e lunghezza d’onda (lambda), le vibrazioni del materiale trasduttore producono onde elastico meccaniche di frequenza ultrasonora.
Il fenomeno è reversibile e lo stesso materiale trasduttore che crea ultrasuoni, può generare un segnale elettronico se investito da un fascio di onde meccaniche a frequenza ultrasonica.
Il lavaggio mediante ultrasuoni
La pulizia di particolari piccoli e grandi mediante la vibrazione meccanico molecolare e la cavitazione idraulica degli ultrasuoni è un metodo perfetto e preciso in cui onde sonore ad alta frequenza sono introdotte in un liquido acquoso allo scopo di creare onde di alta e bassa pressione, che generano vibrazione e cavitazione, con l’implosione di milione di bollicine di vapore sulla superficie dei pezzi e una intensa energia vibrazionale.
Frequenza e materiale da pulire
Le onde ultrasonore sono utilizzate per trattare buona parte dei contaminanti presenti di frequente sui componenti prodotti da ogni industria. In funzione della frequenza di lavoro generata in automatico dai nostri generatori digitali, possono essere puliti manufatti delicati, piccole viti come grandi stampi per materie plastiche, lenti e montature per occhiali, articoli in lega leggera come pesanti fusioni in ghisa e acciaio. La capacità di rimozione degli inquinanti e della sporcizia pesante nei nostri trasduttori di ultima generazione è costante con il valore della potenza emessa e proporzionale alla frequenza pulsata di lavoro.
Qualità e affidabilità nel produrre sistemi ad ultrasuoni
Le onde ultrasonore dei nostri generatori ULTRASUONI si propagano con una velocità che dipende dal materiale attraversato. Il fascio ultrasonoro nei sistemi digitali è, in uscita dal trasduttore, caratterizzato dalla sua forma geometrica ma resta comunque totalmente omogeneo in ogni singolo punto della vasca di lavaggio o lavatrice a ultrasuoni. Non accade quindi il fenomeno nel quale durante tale percorso se il fascio ultrasonoro incontra delle discontinuità viene riflesso, assorbito, deviato o diffratto secondo le leggi comuni agli effetti standard di propagazione, tipici di sistemi di tipo analogico e tradizionale di tipo antiquato.
Resta per questo superato il problema dei punti senza vibrazione ultrasonica come quello dell’addensamento energetico vibratorio in zone preferenziali del liquido acquoso e delle superfici da trattare.
La misura della vibrazione e della cavitazione
Mentre molti tipi di sistemi di lavaggio hanno bisogno di apparecchiature per la misura della effettiva vibrazione del gruppo generatore – trasduttore, nei nostri impianti di lavaggio appositi sistemi digitali segnalano in tempo reale le reali condizioni di utilizzo e di performance degli ultrasuoni e della loro efficacia.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...